Saltar al contenido

5 consigli per iniziare a fare consumo intelligente

5 consigli per iniziare a fare consumo intelligente

Stiamo iniziando l’anno e, uno degli scopi che ci passa per la mente con più forza, e penso che se state leggendo questo articolo succederà anche a voi, è quello di mettere l’accento sull’iniziare o seguire il nostro cammino verso un consumo sempre più responsabile e intelligente.

Ci capita spesso che, quando vogliamo cambiare il nostro modo di vivere, in questo caso verso un consumo responsabile e intelligente, non sappiamo bene da dove cominciare.

E attraverso questo blog, che è quello che accompagna la nostra directory di maca con impatto positivo (che tra l’altro, a febbraio realizzeremo la campagna di aggiornamento e di aggiunta di nuovi marchi), continueremo a darvi la nostra visione con consigli pratici.

10 #RetosMIP del consumo responsabile

Durante lo scorso anno 2019, nel nostro progetto 10 #RetosMIP di Consumo Responsabile e con l’aiuto di grandi professionisti del settore, abbiamo trasferito consigli pratici per aiutarvi a fare un consumo più responsabile.

Partiamo dall’inizio, avere un guardaroba sostenibile e il nostro stile, come lavare e prendersi cura dei vestiti in modo che durino più a lungo, come fare una festa di scambio di vestiti, incoraggiare il minimalismo e il commercio locale, liberare i vestiti senza comprare… anche come viaggiare in modo più sostenibile!

5 Consigli per iniziare a fare Smart Consumption

Se durante l’anno passato avete seguito il nostro 10 #RetosMIP, quest’anno 2020 partirete già da una buona base e avrete alcune abitudini e costumi acquisiti che saranno già una parte naturale della vostra giornata.

Ora, ricordiamoci di alcune cose basilari e di buon senso da tenere a mente prima di uscire a fare la spesa.

1- Fai una lista di quello che vogliamo comprare. In questo modo sarete sicuri di andare in base a ciò di cui pensate di aver bisogno ;).

2- Assicurarsi che quello che vogliamo comprare non sia già nel nostro armadio. E’ ovvio, no? Ma quante volte ti sei trovato nel tuo guardaroba con un capo che avevi dimenticato? anche con l’etichetta inedita? Per questo è fondamentale avere un guardaroba ordinato e curato dove poter vedere a prima vista tutti i nostri prodotti di moda (abiti, scarpe, accessori,…).

3- Se ce l’abbiamo già nel nostro guardaroba e ci piace ma ha bisogno di qualche riparazione o non è pratico per noi in quanto è il prodotto (manca qualche bottone, ha un piccolo sbottonatore, il manico di una borsa è molto corto/lungo, si scivola con le scarpe,…), vi invitiamo a riparare e personalizzare la vostra moda a quello che vi piace e vi si adatta, così otterrete anche uno stile personale e unico. E se si tratta di una riparazione che sfugge alle vostre mani ma è un capo che per voi ha un valore sentimentale o amate il vostro aspetto, non perdete l’occasione di chiedere aiuto al vostro ambiente per sapere se c’è qualcuno che può risolverlo e quindi dare ancora più valore a quel capo, o in caso contrario, troverete sicuramente siti di riparazione professionale che sono così di moda ora.

4- Riflettere se si ha davvero bisogno o meno di quel prodotto alla moda.

5- Pensa a dove puoi trovare il prodotto che ti serve per il suo stile, le sue caratteristiche,… e se quel tipo di business e i suoi prodotti vanno in linea con i tuoi valori (ricorda che un acquisto è un voto e con esso incoraggi a continuare quel tipo di business). Sapete che da Slow Fashion Next promuoviamo sempre il commercio locale e i marchi di moda con un impatto positivo e, inoltre, non dobbiamo perdere di vista l’opzione dell’usato e anche la possibilità di noleggiare, un’altra tendenza molto al rialzo in cui si gode l’uso dei prodotti di moda senza doverli possedere.